Nell’ambito di COMOI FUND S.C.A., SIF-SICAV è stato realizzato un primo comparto, Italy Export Credit, finalizzato al supporto delle esportazioni italiane. Il comparto in questione è destinato ai grandi investitori istituzionali (fondi pensione, compagnie di assicurazione, fondazioni) ed è stato strutturato in aderenza ai vincoli di compliance specifici delle categorie di investitori che in base alla normativa vigente sono soggetti alla supervisione di Regolatori di settore. Le policy gestionali ricalcano quindi le esigenze di rischio/redditività di gradimento di tali investitori. 

 

Il comparto Italy Export Credit investe in trade finance receivables, ovvero obbligazioni di pagamento (lettere di credito e/o promissory notes avallate) rilasciate dalle banche dei paesi importatori che intervengono nelle transazioni commerciali. Tali transazioni commerciali sono basate sulla definizione di dilazioni di pagamento a beneficio dell’importatore di durata pluriannuale tra i 2 e gli 8 anni rimborsabili su base semestrale per capitale ed interessi.

 

Italy Export Credit opera acquistando su base pro soluto, ovvero senza ricorso sull’esportatore, i receivables citati calcolando all’atto dell’acquisto un netto ricavo in base agli elementi caratteristici dell’operazione di esportazione (durata, importo, rischio Paese, rischio di credito, garanzie,...).

L’esportatore in tal senso smobilizza l’intero suo credito liberandosi dal rischio, il comparto acquista una obbligazione, che nel tempo garantirà i flussi di pagamento che genereranno il rendimento del comparto stesso.

 

Italy Export Credit costituito da CO.MO.I. Group è il primo in Europa di tale tipo.